La Sindrome da Disfunzione Lacrimale (detta anche “occhio secco”) è una patologia che impiega anni a manifestarsi, e che può peggiorare in caso non venga curata. Oltre 100 milioni di persone soffrono di questo disturbo. La sindrome si manifesta in due principali forme: quella derivante da eccessiva evaporazione lacrimale (dislacrimia) e quella causata da ridotta produzione lacrimale (ipolacrimia).

L'eccessiva evaporazione lacrimale, che è la causa dell'86%1 dei casi di occhio secco, è provocata dall'ostruzione delle ghiandole di Meibomio ubicate nelle palpebre.

Tale patologia riguardante l’ostruzione dei dotti ghiandolari è nota come Disfunzione delle ghiandole di Meibomio. Queste ghiandole sono responsabili della produzione dello strato lipidico delle lacrime. Quando non funzionano correttamente, non secernono sufficiente sostanza oleosa nel film lacrimale. Di conseguenza le lacrime, che servono a lubrificare gli occhi e a proteggerli, evaporano troppo velocemente. Un insufficiente strato lipidico può causare un'evaporazione lacrimale da 4 a 16 volte più rapida.

La ridotta produzione lacrimale si verifica quando le ghiandole lacrimali non creano una quantità sufficiente di soluzione acquosa in grado di mantenere l’umidità oculare.

1—Lemp MA, et al. Distribution of aqueous deficient and evaporative dry eye in a clinical-based patient population. (Distribuzione della Sindrome da occhio secco da ridotta produzione ed eccessiva evaporazione lacrimale su una popolazione di pazienti a base clinica.) Cornea. In stampa.